Brioches di S.Lucia-Sabina Martorana-Food Blogger

BRIOCHES DI SANTA LUCIA O LUSSEKATTER

Sabina Martorana-Food Blogger

Per Santa Lucia ero solita preparare gli arancini di riso. Quest’anno non sono in Sicilia e “tradisco” la tradizione con una ricetta in cui mi sono imbattuta per caso ma mi ha conquistato! Si tratta di focaccine natalizie svedesi, che tradotte letteralmente si chiamano “gatti di S.Lucia”.

Mi perdonerete però se prima vi racconto perché per me sono importanti gli arancini di riso e soprattutto la festa di Santa Lucia.

Mio papà Nino era cieco. Cieco a causa di un incidente avvenuto mentre giocava con delle “spade” improvvisate fatte di canna di bambù.

Aveva soltanto 5 anni. Una perforazione che causò un danno al quale quei tempi medicina e chirurgia non trovarono soluzione. Molti dei suoi sogni andarono infranti, tra cui quello di diventare finanziere, come i fratelli. Ma papà Nino ebbe comunque una vita piena e felice. Fu sempre fedele al fioretto che aveva fatto da bambino: quello di non mangiare né pasta né pane, solo riso (riso in bianco o, appunto, arancini!).

Un mio grande piacere è stato quello di portarlo a Siracusa, dove Santa Lucia ebbe i natali e dove si celebra una festa molto sentita. Per papà Nino fu un’emozione che ancora adesso porto nel cuore!

Come porto nel cuore i suoi occhi verdi, occhi nei quali ho sempre letto gioia, bellezza, entusiasmo.

Una lezione di vita e di amore. Quell’amore che lui provava per la sua famiglia e per mia madre, la sua principessa.

Ecco, non sono arancini ma pazienza: anche queste focaccine di Santa Lucia le dedico a lui. A lui che da lassù, sicuramente, segue il mio blog!

N.B.: Le brioche di Santa Lucia si conservano bene per una settimana chiuse in un barattolo ermetico.

Porzioni: 15 pezzi

Preparazione: 45 minuti

Cottura: 10 minuti

Tempo di riposo: 3 ore

Tempo totale: 3h 56minuti

Ingredienti:

550 gr. di farina 00

150 ml di latte

100 gr. di burro

100 gr. di zucchero

2 cucchiai di acqua

½ cucchiaino di zafferano

15 gr. di lievito di birra

1 pizzico di sale

Per decorare:

q.b. mirtilli rossi

q.b. zucchero a velo

1 tuorlo + 2 cucchiai di latte

Istruzioni:

Scaldare il latte e scioglietevi il lievito e lo zucchero, aggiungete lo zafferano diluito nell’acqua tiepida aggiungete un pizzico di sale.

Setacciate la farina nella ciotola e unite gli ingredienti liquidi, mescolate bene.

Aggiungete poi il burro un pezzetto alla volta fino al completo assorbimento di ogni singolo pezzo e quando l’impasto sarà omogeneo e liscio trasferitelo in una ciotola coperta con la pellicola trasparente e fate lievitare per un paio d’ore, in forno spento con la luce accesa.

Nel frattempo ammollate i mirtilli rossi in acqua tiepida.

Trascorso il tempo della lievitazione riprendete l’impasto dividetelo in pezzi da circa 50 grammi e fate dei filoncini di circa 25 cm, arrotolate i filoncini a forma di “esse” mettete i mirtilli rossi nelle due estremità e posizionate le brioche su di una leccarda rivestita di carta da forno.

Fate lievitare per 30 minuti ricoprendo la leccarda con la pellicola, accendete il forno a 200° e spennellate le brioche con il tuorlo d’uovo e due cucchiai di latte.

Infornate e abbassate la temperatura a 180° cuocete i panini per 15 minuti.

Fate raffreddare in una gratella per dolci e a piacere spolverate di zucchero a velo.

Guarda tutte le ricette di Sabina Martorana cliccando qui

Segui Sabina Martorana sulle sue pagine social e sul suo blog :

        

0 comments on “Brioches di S.Lucia-Sabina Martorana-Food BloggerAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane, Pizza, Lievito Madre e molto altro sui Lievitati.Tutto sui Lievitati con Pizzaskill.

(Partner Delifoodclub)

Scroll Up