Vitamina D – Consigli del Nutrizionista – Dott.ssa Sara Bianco

Dott.ssa Sara Bianco Biologa Nutrizionista 

VITAMINA D

Che cos’è?


La vitamina D è una vitamina liposolubile (ovvero si scioglie nei grassi), chiamata anche calciferolo, presente nell’organismo umano sotto forma di ergocalciferolo (vitamina D2) e colecalciferolo (vitamina D3).
Più della metà della popolazione italiana è carente di vitamina D, in particolare donne in menopausa e anziani.

Perché la vitamina D è così importante?

Più che una vitamina può essere definita un para-ormone, in quanto è alla base di importanti funzioni biologiche.
È fondamentale per mantenere le ossa sane e forti prevenendo così l’osteoporosi e le fratture, in quanto favorisce l’assorbimento del calcio e fosforo
Stimola il sistema immunitario riducendo il rischio di infezione
Previene alcuni tipi di tumore.
migliora la funzionalità dell’insulina, ormone necessario a metabolizzare gli zuccheri, e risulta utile dunque per combattere il diabete di tipo II.
favorisce la produzione di leptina, che serve ad attenuare lo stimolo della fame, dandoci il giusto senso di sazietà.
Un recente studio ha messo in relazione la carenza di vitamina D con una maggiore suscettibilità a depressione, in quanto questa vitamina stimola la produzione di endorfine, seratonina e dopamina ovvero tutti ormoni che provocano nel nostro organismo una sensazione di estremo benessere.

Fabbisogno giornaliero


Il fabbisogno giornaliero di vitamina D è ancora motivo di controversie nella
comunità scientifica, si passa dalle 400-600 UI/die alle 10.000 UI/die.
Per scoprire se si è carenti di vitamina D basta fare le analisi del sangue di 25(OH)D e se è sotto i 30 ng/ml siamo carenti.

Fonti


Dal punto di vista nutrizionale le maggiori fonti di vitamina D sono: il pesce (in particolare merluzzo, salmone, sgombri, aringhe e acciughe), uova (nel tuorlo), frutta secca(noci, mandorle e anacardi), funghi e verdure verdi.Per assimilare la vitamina D, è anche importante considerare nella dieta il giusto apporto grassi, che ne favorisce l’assorbimento per la sua struttura liposolubile.
Ma la fonte principale rimane il SOLE: bastano 10-15 minuti di esposizione alla luce solare al giorno per prevenirne la carenza.

 

Lavoro come libera professionista a Bergamo.

Per informazione e appuntamenti:

📬bionutrizionista.bianco@gmail.com

☎️3337143352 (anche whatsapp)

Instagram: @nutrizionista_sara_bianco

Facebook: Dott.ssa Sara Bianco biologa nutrizionista

0 comments on “Vitamina D – Consigli del Nutrizionista – Dott.ssa Sara BiancoAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up